Amministrazione trasparente

PON FSE 2007-2013

PON FESR 2007-2013

gennaio: 2020
L M M G V S D
« feb    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Archivi

[Valid RSS]

Visita all’ETIS 2000

La nostra avventura con la carta stampata, giornali e quotidiani, è iniziata lo scorso anno scolastico con un corso di giornalismo a scuola, eravamo le classi 1^A e 1^B.

Abbiamo sperimentato come si scrive un giornale, articolo di taglio alto, di taglio  medio, l’editoriale, come si impagina un quotidiano, la nostra testata era ed è il “Deledda News”.

Quest’anno abbiamo avuto l’occasione di vedere da vicino dove si stampa realmente un giornale, ed ecco la nostra visita all’Etis 2000.

Il nome Etis dell’azienda è un acronimo, vuol dire edizioni tipografiche della Sicilia.

Qui, infatti, vengono stampate diverse testate, oltre la Sicilia: La Repubblica, La Stampa, Il sole 24 ore, Tutto sport, Il corriere dello sport, l’Unità, l’Avvenire, che vengono poi distribuite per tutta la Sicilia e la Calabria.

Lo stabilimento  è molto grande, per rendere l’idea si  può pensare alla lunghezza di tre campi e mezzo di calcio. Noi lo abbiamo visitato sotto la guida della dott.ssa Ravidà.

Nella stanza dei colori ci sono solo 4 cisterne per 4 colori : nero, rosso, giallo ed azzurro, i colori primari. Si stampa in quadricromia. Ogni foglio da stampare, viene colorato a strati, una volta per ogni colore, con punti piccolissimi. L’occhio ed il cervello “tradurranno” il tutto… nel colore che vediamo, perché il risultato  finale all’occhio umano è un’illusione ottica; l’impressione  è quella di vedere una gamma più vasta di colori nelle immagini pubblicate ma è il nostro occhio a comporli unendo nella nostra mente tutti quei puntini.

Dentro l’azienda è stato possibile osservare tante macchine che si usavano quanto non esisteva ancora il computer, in particolare la linotype, la prima macchina per la composizione tipografica. Con le macchine antiche il lavoro veniva sviluppato quasi tutto a mano. Inizialmente, infatti, il giornale “La Sicilia” era formato da due pagine; oggi risulta composto da varie sezioni.

La stampa del giornale avviene di notte ed in due ore, due ore e mezza ne vengono prodotte 200.000 copie. Ogni sera all’ETIS si consumano 800 Km di carta e 300 kg d’inchiostro, affidati a 4 grandi Rotative che sono le macchine stampanti. Ogni Rotativa fa il suo giornale. L’Etis ne possiede cinque, di cui una esclusivamente per il giornale La Repubblica. La Rotativa è formata da moduli, dotati di cilindri, inchiostro, bobine di carta, piegatrici e lame per il taglio delle pagine.

Il lavoro dentro al giornale non si ferma mai. Sebbene gli articoli siano pronti, una squadra di giornalisti rimane fino a notte alta pronta, nel caso in cui arrivi una notizia dell’ultima ora, a cambiare la prima pagina.

Con questa visita abbiamo capito come il lavoro della stampa sia un lavoro di coordinamento, dove tutti devono rispettare tutto.

Alla fine della visita, un ampio capannone appare ai nostri occhi con tutta una serie di binari sospesi, sui quali corrono le copie dei giornali freschi di stampa, pronti per la distribuzione.

La nostra visita è terminata. E quale migliore ricordo di una foto tutti insieme?

Federica – Alessia
2^ B Secondaria I Grado